Anno Magico

29 Settembre Festival di Michael Superno

San Michele Arcangelo: storia, leggenda e curiosità calabre sul culto del  Principe delle Milizie Celesti
Il Trionfo, il Successo, la Rinascita
<888>Questo importante Festival ha un inestimabile valore spirituale ed esoterico, e il cui significato principe è la rinascita spirituale ad un livello superiore, la purificazione dagli errori e dalle negatività, ha anche ineguagliabili azioni propiziatorie sul lato pratico, sia nella versione per tutti (neofiti) sia a maggior ragione nella versione riservata agli iniziati, dove in una sola esecuzione di poche decine di minuti, mette in gioco tutta la potenza dello splendido Primo Rituale Supremo del Sole. Tutte le azioni che seguono fanno parte del Festival e in fase di esecuzione ciascuno le potrà richiedere, senza limite di numero, per ottenere un’azione propiziatoria mirata e personalizzata. L’esecuzione, come al solito, è molto semplice e alla portata di tutti, non serve nessuna precedente esperienza al riguardo.
SUCCESSO!
VITTORIA!
PERDONO!
CREDITI E DEBITI
PROTEZIONE ASSOLUTA
RICCHEZZA E FORTUNA
PURIFICAZIONE
AZIONI AUTOMATICHE
1) Successo, fama, affermazione personale. Attraverso circostanze e risultati eccezionali, conoscenze importanti, fortuna, propizia la conquista in breve tempo di fama e notorietànella propria professione, qualunque essa sia e nella vita in generale.
2) È il Festival della vittoria. Vittoria su tutti gli avversari e sui concorrenti. Chiunque ostacoli con mezzi nascosti od evidenti o covi vendetta e invidia, sarà smascherato e punitoda questo potente Festival. 3) Il perdono. Momento di profonda autocritica, di consapevolezza, di presa di coscienza al fine di rimuovere le colpe e cancellare il dolore e il tormento del rimorso.
4) Riscuotere i vecchi crediti, saldare i vecchi debiti. Con il Festival di Michael Superno termina l’Anno Magico, è quindi tempo di chiudere i conti, di avere quanto ci spetta e di liberarci dei vecchi debiti. Ciò viene propiziato sia da un punto di vista materiale (ossia debiti e crediti in denaro, favori prestati, ecc.), sia dal punto di vista spirituale.
5) Protezione assoluta. Il Festival ci proteggerà per un anno intero da ogni pericolo, da ogni maleficio e da qualunque forza umana o sovrumana che possa solo lontanamente minacciarci.
6) Ricchezza, maggiori guadagni e Fortuna. Tutti coloro che si prodigano con impegno e dedizione a un’arte, un mestiere o una professione avranno il giusto appoggio per aumentare notevolmente e rapidamente i guadagni ed accedere ad un livello socio-economico superiore. Inoltre propizierà in campo economico, entrate extra di denaro, vincite e fortuna.
7) Liberazione dalle negatività. Questo Festival è potentissimo per distruggere le negatività anche mortali e continuate. Libererà casa e famiglia e tutte le persone care che saranno menzionate (massimo 8) da ogni forza negativa (comunemente dette: fatture, malocchi, malefici) anche di vecchia data.
8) Azioni automatiche Queste due azioni saranno applicate automaticamente dal Festival, non vanno richieste. 1) Totale liberazione da ogni fattura e maleficio, soprattutto su tutto ciò che danneggia la salute, il lavoro, l’amore. 2) Chiusura dell’anno magico e conferimento del grado e del potere.


Il Trionfo, il Successo, la Rinascita
Ed eccoci arrivati all’ultimo importantissimo Festival di quest’Anno Magico, quello che corona e illumina l’intero percorso e si pone come anello fondamentale di giunzione tra la fine e l’inizio: il volo della Fenice, come dicevano gli antichi filosofi, che permette a ciascuno di risorgere con le proprie forze e di ripartire, il prossimo Anno, da un gradino più elevato. Grandi e misteriche celebrazioni si tenevano in passato in questo giorno, dai Misteri Eleusini, a quelli di Mithra, all’Harvest Homedei popoli celtici. Già allora si sapeva, come questo passaggio fosse fondamentale e cruciale per l’evoluzione spirituale del singolo individuo, in quanto, nel lungo periodo che va dal Raccolto a Yula, l’accento ritorna sui problemi della materia, e solo il Festival di Michael Superno s’inserisce come sostegno per i cambiamenti spirituali. Per completare questo ciclo del nostro corso di esoterismo, vedremo come questo Festival aiuta e guida a superare questo difficile passaggio e come si possa davvero definire: il Festival del Trionfo dell’Iniziato.

Lungo il sentiero spirituale
Il Raccolto, ovvero Lugnasad dei popoli celtici, come abbiamo visto nella scorsa circolare, è l’apice dell’Anno Magico, e conduce alla realizzazione di ciò che nel linguaggio simbolico dell’ermetismo è chiamato Pietra, o Elixir al Rosso, o Oro Filosofale, e che, in altri termini, significa un consolidamento dei nuovi schemi di comportamento e di pensiero. Può essere utile, a questo punto, rileggere tutte le pagine, da Imbolc a Lugnasad, per avere una visione globale del cammino spirituale che l’Anno Magico comporta e meglio comprendere così il fondamentale valore del Festival del Giorno di Michele Arcangelo. Nel cammino che intercorre tra Lugnasad e Yula (I Saturnali), non ci sono cambiamenti che servono per approdare in maniera più definitiva all’evoluzione individuale, in quanto, l’attenzione si sposta di nuovo sull’aspetto materiale della vita. Infatti, come abbiamo visto, i primi due Festival dell’Anno Magico hanno soprattutto potere sulla sfera della materialità, onde assicurare alla persona quel grado di benessere, che abbiamo identificato nella figura del Bagatto dei Tarocchi, premessa indispensabile per compiere qualunque sentiero spirituale. La simbolica vittoria sul Serpente è anche il non dover cominciare ogni Anno dallo stesso punto di partenza, bensì, scopo principe dell’Anno Magico, è di sfuggire da questo ciclo, sia nei lunghi che nei brevi periodi, potendo ogni volta ripartire da un gradino più elevato, sia dal lato materiale che da quello spirituale. Questo è il significato del simbolo della Fenice, la quale non muore per lasciar il posto alla propria prole, che dovrebbe ripartire da zero, bensì da se stessa rinasce, ogni volta più splendente. E questo intendevano i filosofi ermetici, quando dicevano che ognuno deve essere padre e madre di stesso.

Sfuggire al Ciclo del Serpente
L’Equinozio d’Autunno apre il ciclo notturno dello Zodiaco, dopo la Bilancia, che dovrà selezionare cosa conservare e cosa gettare, inizia, con lo Scorpione (Samhain) un nuovo ciclo. Il seme sepolto nel terreno muore e nasce la nuova pianta, che dovrà percorrere tutto il proprio cammino, per poi di nuovo dare seme e morire. Questo Serpente che si morde la coda è l’anno solare, ma è anche, in senso più lato, la vita di tutti gli esseri che popolano la terra, uomo compreso. Esiste dunque un ciclo del Serpente che si svolge nell’arco di un anno solare, scandito dalle stagioni, e uno più lungo che comprende l’intera vita, quelle passate e quelle future. Uscire da questi cicli significa elevarsi, come dicevano gli antichi, riscoprendo la propria dimensione divina ed immortale. All’Equinozio d’Autunno il Sole inizia ad accorciare il proprio arco diurno, il giorno perde progressivamente terreno rispetto alla notte, il mondo va verso il buio dei Saturnali, la “lunga notte” dei popoli artici, verso cioè l’interesse per la materia, sembra proprio, come si legge in un antico testo della Mesopotamia (vedi pag. 79 Catalogo) che il Sole stia cadendo in un abisso dal quale non potrà più risollevarsi. Tutto questo noi però lo dobbiamo tradurre, come vuole il nostro corso di esoterismo, in un linguaggio più moderno e comprensibile.

Riferimenti astrologici
Se osserviamo la triade di pianeti che si associano all’Equinozio d’Autunno vediamo innanzi tutto Saturno in esaltazione, poi Proserpina e Venere. Siamo ciò all’opposto esatto di ciò che si aveva all’Equinozio di Primavera, dove il Sole, Plutone e Marte guidavano la persona a fare nuove esperienze e a cimentarsi con baldanza in nuove imprese. Senza entrare in dettagli astrologici, che potrebbero annoiare chi legge, diciamo che all’equinozio d’Autunno deve prevalere la ragione (Saturno) nella sua duplice veste di Eremita e di Papa (si veda pagg. 147 e 148 del catalogo), la rivalutazione di quanto compiuto con la correzione degli errori (Proserpina, pag. 168) e infine la sensibilità mediata da un nuovo velo attraverso cui vedere il mondo (Venere, pagg. 141 e 142). Tutto questo perché nel periodo che va dal Raccolto ai Saturnali ci potranno essere dei periodi di crisi, intesi come il ricalcare di vecchi schemi comportamentali, ma anche di vecchi schemi di pensiero: tutti due portano all’azione, i primi sono già l’azione stessa, e i secondi, ovvero gli schemi di pensiero, sono i moventi delle azioni. Compito dunque del Festival del Giorno di Michele Arcangelo è di impedire qualunque involuzione, affinché il prossimo ciclo possa cominciare, pur con l’attenzione rivolta alla materia, come prevedono Samhain e Yula (nuova fase di nigredo) da un gradino più elevato, forti dei traguardi conquistati sia nel campo materiale che spirituale. Ecco chiarito, in sintesi, il passaggio cruciale dell’Equinozio d’Autunno, il ritorno alle tenebre (la notte che si allunga, ovvero l’attenzione rivolta di nuovo alla materia, la nuova fase di nerezza) non deve distogliere l’Iniziato dal proprio cammino, ma egli deve risorgere splendente. Perché questo passaggio possa avvenire senza deviazioni è fondamentale l’aiuto portato dal Festival di Michael Superno, che interverrà direttamente correggendo gli errori.

Elevati significati
Si è detto, introducendo il Festival di Michael Superno (pag. 78 Catalogo) che negli antichissimi testi del Tempio di Edfu, risalente al tempo delle Grandi Piramidi, si parla della Grande Collina Primordiale, si cui sorse Eliopoli, la Città del Sole, meta periodica del volo dell’uccello Bennu (Fenice). Un’antichissima leggenda vuole infatti che la Fenice, una volta rinata dalle proprie spoglie, raccolga in un fardello i resti del nido, sua culla e sepolcro, per depositarli sull’Altare del Sole, dentro il Tempio del Sole. Questa leggenda, derivata dalla sapienza più antica dell’Egitto, ci introduce nel punto, forse, di maggiore importanza del Festival di Michael Superno. Questo Festival infatti accoglie le richieste riguardanti l’equilibrio e il benessere, il perdono, e le azioni propositive. Come si è detto varie volte, è una specie di bilancio dell’Anno Magico, in cui è possibile ottenere il perdono e la liberazione dai propri errori, con la ferma intenzione di non ripeterli, ma anche il premio per i propri meriti. Quest’importantissima azione fa intravedere all’Iniziato il senso di giustiziache percorre l’intero Anno Magico, e non per niente il Festival cade sotto il segno della Bilancia, il cui ideogramma è assai eloquente. Quindi, l’Iniziato, simbolicamente come la Fenice, raccoglie in un fardello quanto ha compiuto, nel bene e nel male, durante l’Anno trascorso, e, umilmente, lo deposita sull’Altare del Sole, ai piedi di Michael Superno. Chiedere scusa per i propri errori è un momento di grande liberazione, di presa di coscienza e di crescita, lo stesso vale per i propri meriti, che è giusto che siano riconosciuti e ricompensati. Dal tipo di colpe che si chiede di condonare e dalla quantità si ha il primo sentore dell’evoluzione della persona. La mancanza di autocritica e l’incapacità di analizzare il proprio comportamento (naturalmente ai fini evolutivi) è una specie di dichiarazione dell’immensa tribolazione che la persona dovrà sopportare per arrivare ad un discreto grado evolutivo.

Benessere ed equilibrio
Il Festival di Michael Superno dà a tutti una buona risposta sull’equilibrio e sul benessere psicofisico. Ci sono degli squilibri (o normalmente ritenuti tali) che sono legati unicamente alla psiche dell’individuo e sono simulati o accentuati e hanno solitamente lunghissima vita. Questi squilibri non sono vere affezioni ma una chiara espressione di uno spirito insoddisfatto, più spesso sotto-evoluto, che si nasconde dietro questi sedicenti mali per non assumersi nessun tipo di responsabilità evolutiva, né verso se stesso, né verso le persone che gli sono più vicine. Questi malesseri possono variare ma sono sempre lunghi nel tempo e sono la causa addotta per non fare. In questi casi è necessario che il soggetto prenda coscienza dell’origine psichica del proprio presunto male, e faccia esplicita richiesta al Festival di rimuovere l’ostacolo psicologico e di essere aiutato espressamente su quel fronte.

Le persone vicine
Siccome l’evoluzione individuale non coglie solo impreparato l’individuo stesso, ma anche coloro che gli stanno vicino, i quali possono essere involontariamente elementi di regressione nel momento in cui scambiano i primi segni di evoluzione per manifestazioni di disagio o di infelicità, nel Festival del G. di Michele Arcangelo si possono inserire fino ad otto di questi personaggi nella protezione generica data dal Festival. Questa protezione oltre ad arrecare loro un beneficio generale privato, li farà diventare spettatori coscienti dell’evoluzione del protagonista del Festival e non certo elementi d’involuzione. Per questo motivo, le persone da ricordare nel Festival devono essere quelle con le quali si viene maggiormente a contatto, che fanno cioè parte della vita, a nulla giova menzionare, ad esempio, un parente lontano che s’incontra sì e no qualche volta nel corso dell’anno, meglio menzionare una persona, anche estranea alla famiglia e poco gradita, qualora questa sia quotidianamente presente nella vita.

Una guida quotidiana
Il Festival dell’Equinozio d’Autunno, come si è detto sopra, è sotto il dominio della ragione. Tutto il percorso iniziatico ha avuto, tra gli scopi principali, quello di “solarizzare” l’inconscio, in modo da aiutare l’individuo a far luce dentro se stesso e a conoscere le basi del proprio comportamento e del proprio modo di agire e di pensare. Non sempre però è facile mantenere la direzione scelta, derivata dalla propria evoluzione, e condivisa dalla ragione, per questo però risulta assai utile il. Festival di Michael Superno, in quanto è possibile chiedere di essere aiutati a non deviare dal cammino desiderato. Nel caso si prenda la rotta sbagliata, in senso lato e in ogni circostanza, Michael darà la possibilità, attraverso persone e circostanze fortuite, di svoltare bruscamente per riprendere la via del comportamento giusto.

Il Trionfo dell’Iniziato
Come nel mondo classico, la celebrazione dei Misteri Eleusini era il culmine e il coronamento di un lungo lavoro di ricerca e di dedizione, così il Festival del G. di Michele Arcangelo è la certezza del Trionfo dell’Iniziato, il sostegno, potente e fermo, per superare splendidamente il periodo che porta al nuovo Ciclo, in modo da partire così ogni Anno da una più elevata posizione. Esiste una tradizione antichissima legata a questo Festival, che, come mostrato nel Catalogo (da pag. 78 in poi) ha radici nelle culture esoteriche di ogni parte del mondo, e che è giunta fino a noi senza perdere di splendore, anzi, coronandosi della più maestosa figura solare che il mondo abbia mai conosciuto. È questo uno dei Festival più positivi, più fondamentali sotto ogni aspetto, che dona una ricarica vitale e spirituale inimmaginabile. Senza tralasciare gli aspetti puramente materiali, che riguardano il successo personale, la fortuna, il denaro, ecc., dobbiamo porre la nostra attenzione sul valore catartico, liberatorio, purificatorio ed esorcizzante di questo Festival, che è, unico in assoluto, in grado di porre rimedio e di cancellare i nostri errori, facendo in modo così che ciascuno possa lasciare il proprio pesante fardello sull’Altare del Sole, per volare, libero, verso il nuovo anno che sta per cominciare.

Il Compimento dell’Opera.
Oculatus abis”; con occhi (nuovi), te ne vai. Si allude alla nuova visione del mondo e di se stessi che l’Arte ha procurato. Ermete risorto è incoronato da due angeli (il trionfo dell’Iniziato) e sorregge la fune tripartita che forma una P (Pi) greca (Pan=Tutto), che si continua in basso con le braccia congiunte dell’Artifex e della Soror (quadratura del cerchio). Il tutto è incorniciato da un ovale di vischio alato (la sostanza divina che tutto guarisce; non essendo né albero, né arbusto rappresenta la libertà oltre ogni limite; il Vischio Quercino era il Ramo d’Oro dei Druidi). In basso le spoglie di Ercole. Ercole è una figura ermetica molto importante che rappresenta la ricerca dell’immortalità attraverso lo “sforzo eroico”, egli non può intraprendere una nuova impresa senza aver completato la precedente. Gli alchimisti furono particolarmente ispirati dalla “conquista delle mele d’oro del Giardino delle Esperidi”. Sullo sfondo la scala, ora non più necessaria, è disposta orizzontalmente. Anche questo è un volo di Fenice, è Ercole che risorge come Ermete, ovvero la ricerca e le fatiche sono finite, inizia una nuova vita da “oculatus”, ossia da Illuminato che è già padrone dei Misteri dell’Arte.<888>

65 DAMABIAH – 10-14 febbraio

angelo e pegaso
65 - nome damabiah

DAMABIAH

ANGELO 65 – ANGELO N° 1

Dio fonte di saggezza

Fontana di saggezza

Grande protettore dell’acqua e dei sentimenti.

Dona saggezza illimitata.

Successo nelle imprese, soprattutto legate all’acqua e al mare.

Arguzia, grande spontaneità e comprensione dei mondi superiori.

Angelo custode fisico dei nati dal 10/2 al 14/2

Angelo emozionale dei nati il ​​1/1, 13/3, 26/5, 9/8, 22/10

Angelo mentale dei nati dalle 21:20 alle 21:40 dopo l’alba

Gerarchia angelica: angeli (Keroubim)            

Arcangelo Rettore: Gabriele      

Energie Planetarie: Luna/Urano           

Sephirah: Yesod     

Maj Tonic / Min Tonic: Yesod / Hochmah                    

Colore gerarchico: verde           

Incenso: 1/3 Mirra 2/3 Elettra 

Colori angelici: Clear / Green       

Pietra: Granato

Paese: gimnosofisti

Nome di Dio di quattro lettere: Tara

Genio contrario (test): Elaphon

Regola: Sensorialità

Qualità sviluppate : spontaneità, arguzia, conoscenza dei mondi superiori, amore e rispetto per l’acqua, disponibilità.

Difetti annullati : tempesta e naufragio emotivo e fisico, confusione di sentimenti.

La Tradizione secondo Lenain:

Si usa contro gli incantesimi, e per ottenere la saggezza e il successo di utili imprese. Questo Genio domina i mari, i fiumi, le sorgenti, le spedizioni marittime, e le costruzioni navali: influenza i marinai, i piloti, la pesca, e su tutti coloro che lo commerciano.

La persona che è nata sotto questa influenza si distinguerà nella marina con le sue spedizioni e scoperte, e accumulerà una notevole fortuna.

* * *

L’Angelo DAMABIAH ci permette di porre la coscienza e l’attenzione sull’Acqua che porta tutte le cose sulla Terra. L’acqua essendo collegata alla Luna che apre la porta alla Vita e che permette la fioritura della Vita. È quindi legato alla Forza della Vita che si trova nel suo primo stato, chiamato ricettività. La Vita Sensibile è bilanciata dal maschile e dal femminile, e arriva dal cosmo. È la Vita nuova e fragile. L’Angelo DAMABIAH aiuta affinché questa fragilità non sia un handicap. Porta protezione a questa vita nascente. Questo è il motivo per cui quando nasce un bambino, tanti Angeli sono presenti per aiutare la vita e proteggere le fragilità del bambino. Questo angelo rappresenta la Madre attraverso la quale passa la vita e che genera il cosmo.

L’angelo DAMABIAH ci collega alla fonte della nostra intuizione, al nostro lato femminile che ci apre le porte dell’incarnazione. Ci connette alla Vita che sorge nella vita cellulare. Ci chiede di non dimenticare che la creazione della Vita passa attraverso questa apertura alla Madre, questa energia della ricettività e del femminile. Non possiamo creare senza attraversarlo. Apre la porta che ci conduce alla prima illuminazione del nostro essere che è l’Illuminazione che passa attraverso il nostro femminile.

L’angelo DAMABIAH ci spiega che il Padre contiene in sé il maschile e il femminile. Ci dice che per venire alla vita, il maschile prende il suo posto (TIPHERETH, il Sole, nell’Albero della Vita, genera il femminile attraverso l’iniziazione della Terra (Mercurio, Venere, Luna, triangolo dell’acqua femminile). L’illuminazione della Vita ha luogo attraverso questa integrazione del maschile e del femminile.Per ritornare a Dio in cima all’Albero della Vita, dobbiamo passare attraverso il femminile, la Vita, la sua psiche, la sua intuizione e il suo stato di Madre. La Madre ci permette di tornare alla stelle, quelle che generano e permettono il ritorno all’Unità.

L’Angelo DAMABIAH ci porta la conoscenza nascosta che è legata alla Natura e ci mette in contatto con Madre Natura. Entrando in contatto con esso, riscopriamo le stelle e ci connettiamo con tutto ciò che esiste nelle stelle. Ci dà una dimensione della Natura che ci collega alle stelle. Questo Angelo ci dice che per tornare alle stelle, a Dio e al Padre, dobbiamo tornare attraverso la Terra, il femminile, la Vita e lo stato di madre. Inscrive quindi in noi la vita a livello cellulare grazie a tutte le nozioni di Acqua. È legato agli elisir, alle cure termali, al mare ea tutto ciò che ci porta la nozione di vita attraverso l’acqua, in particolare le tecniche legate all’acqua.

L’Angelo DAMABIAH ci permette di scoprire i nostri doni psichici, la nostra grande sensibilità a tutto ciò che vive a tutti i livelli. Ci guida in questa scoperta, ci protegge e ci invia gli esseri che ci illumineranno su questo piano. Ci chiede di aprirci ancora di più a noi stessi e agli altri attraverso il cuore e l’apertura del cuore. L’amore è la chiave che ci permette di ricevere informazioni e conoscenza dai piani sottili e dai Piani di Luce.

L’Angelo DAMABIAH ci aiuta a non entrare nelle nostre paure e nelle nostre emozioni. Al contrario, ci insegna a usare la gioia del cuore. Quando siamo nel cuore, nasce la gioia. Ci porta a contattare la nostra Sapienza di Cristo, la saggezza che viene dal cuore.

L’Angelo DAMABIAH ci chiede di diventare il ricettacolo delle stelle, dei pianeti e delle costellazioni. Ci permette di costruire la Vita in modo da restituirne l’immagine, come uno specchio. È attraverso queste nuove immagini che arrivano le nuove idee di domani.

PAROLE CHIAVE :

Il raccolto del secolo

Cuore illuminato

Amore divino

Illuminazione di gioia

Comunicazione dell’angelo DAMABIAH

Il tuo ruolo in futuro sarà quello di trovare la Madre dentro di te, diventare Madre e incarnare il Padre nell’energia di una madre. Questo sarà l’inizio e la fine per trovare dentro di voi questa energia di Luce e Illuminazione. Ti viene chiesto prima di identificarti con l’energia della Madre, della Madre Terra che si prende cura dei suoi figli. Il suo primo figlio, ovviamente, siete voi stessi. Devi prenderti cura di te stesso, del tuo spazio interiore in modo equo ed equilibrato, e non in modo egoistico, egocentrico o egoistico, ma al contrario prenderti cura di te stesso, prenderti cura del tuo corpo, della tua mente, come di un lavoro di cui hai bisogno per aiutarti, amarti, rafforzarti per realizzare tutto ciò che devi fare.

Il secondo compito da assolvere è ovviamente quello di prendersi cura degli altri, tenendo sempre in vista questo equilibrio di voi stessi, perché lavorare con gli altri non deve in alcun modo destabilizzarvi. Se l’altro ti destabilizza, è perché devi guardare indietro per un po’ te stesso per equilibrarti, poi torni dall’altro, finché non senti che sei giusto con te stesso e con te stesso. Devi quindi ricevere la saggezza della Luce dove ognuno deve trovare il suo vero posto come essere d’amore, come essere materno che deve amare i suoi, che deve amare ciascuno e che poi deve incorporare in sé l’energia di un padre, vale a dire una padronanza delle energie di queste madri in modo che non diventino una fonte di tracimazione.

L’energia della Madre è di grande dolcezza, tenerezza, amore, ma deve anche imparare la fermezza, l’equilibrio delle Leggi, la correttezza, l’autorità ei limiti di ciascuno. Quindi devi vivere queste energie, scoprirle, metterle in atto dentro di te, e la Madre Terra che ti ha sostenuto per millenni e che oggi ha bisogno del tuo sostegno per poter ristabilire il suo naturale equilibrio lungo il cammino. Questa Madre Terra ha bisogno dei suoi figli, e ha bisogno anche di loro per trovare questo equilibrio del Padre, questa energia di Luce e Illuminazione verso cui si sta dirigendo come tutti gli altri. Ciò che l’energia della Terra porta, lo porti anche tu. Quello che indossi, lo indossa anche l’energia della Terra e così va, per tutto sul pianeta.

Questa idea di trasmutazione, di illuminazione, di ascensione verso la Luce non è un’idea unica dell’uomo. È uno stato di coscienza per tutto e per tutto ciò che esiste. L’uomo è una forza trainante importante affinché tutto possa evolvere nella sua stessa linea. Per questo l’uomo ha un posto molto importante e un’enorme responsabilità poiché è lui, in un certo senso, che fa la pioggia e il bel tempo sul tuo pianeta e anche oltre il tuo pianeta poiché l’energia del pianeta stesso influenza altre parti del universo.

È sempre la stessa Legge di Risonanza. La vostra responsabilità e il vostro ruolo sono quindi di portare questo stato di Luce e Amore a voi stessi, a tutti voi, alla Terra e agli altri. Devi rispettare questa Luce in modo che possa prendere il suo posto nel cuore di tutti. Hai molto da scoprire in questo specchio, questo specchio di Luce che ti farà trasmettere molte cose all’esterno, cose luminose tra cui in particolare la cosiddetta conoscenza esoterica, ora chiamata spirituale, per ricevere stelle dal Cielo, costellazioni, altri argomenti di lavoro, altri argomenti di elevazione, in modo che tu possa andare oltre sul tuo pianeta e puoi salvare questo e te stesso da

Avrai bisogno di molta pazienza, molto amore, molta perseveranza e molta Luce per far emergere questa Luce e questo amore in un modo più importante sulla tua Umanità. L’intuizione che ognuno ha può darti chiavi illimitate per trasformare la tua vita, perché la tua intuizione, legata alle tue due fonti di tipo maschile e femminile, attraverso l’equilibrio delle tue due polarità, ti permette allo stesso tempo di trovare questo equilibrio. e fondo. Quando sei in sintonia con questa energia incrociata dentro di te e nel tuo corpo, questa croce che attraversa a livello del cuore, questa energia del cuore importante per la mia essenza e per la tua, quando sei ben posizionato, bene in equilibrio tra l’alto e il il fondo, la destra e la sinistra del tuo corpo, il tuo cielo e la tua terra,

Queste vette più alte della Conoscenza, infatti, sono lì solo per portare una Luce più grande a tutto ciò che esiste, una maggiore chiarezza di mente e un amore più grande, così che tutti possano un giorno dire: sappiamo cosa sta succedendo, è felicità. Sappiamo cos’è un essere felice e lavoreremo affinché tutti possano scoprirlo, metterlo a posto, farlo durare in modo che tutto possa sperimentarlo.

Devi quindi scoprire un passaggio importante dentro di te, il passaggio del cardiaco che si incarna in te e sulla tua Terra. È un passaggio quasi iniziatico eccessivamente importante che esiste da sempre, in tutti i passaggi iniziatici e in tutte le vostre scuole esoteriche. Conosci bene questi passaggi perché li hai vissuti spesso. Sono queste porte che ti danno l’opportunità di ricevere doni psichici estremamente importanti. Questi doni psichici vengono dati solo dal momento in cui hai fatto questi passaggi e quando sei nell’accettazione di questo dono cardiaco, di questo dono cristico che hai dentro di te.

Ti viene quindi chiesto di nuovo di mettere in atto queste energie e di rivivere quel dono di servizio, quel dono agli altri che hai installato dentro di te molto tempo fa. È così che l’Era dei Pesci passa nell’Era del Cristo e la porti al livello vibratorio del maggior numero. Hai così la benedizione del Cielo e compi il tuo lavoro con gioia, luce e felicità.

* * *

L’elemento acqua rappresenta i sentimenti e tu hai molta acqua nel tuo corpo, quindi molti sentimenti.

Ma a cosa servono i sentimenti che non sono impregnati di luce per te se non lacerarti?

La luce costruisce, la paura distrugge. La luce ti aiuta a diventare quella fonte di saggezza che è un vero distributore di sentimenti di amore, dedizione, rispetto, affetto. Hai tante, tante qualità da dare che una fontana non basta.

È importante che tu sappia come gestire le tue emozioni in modo che nessuna di esse possa interferire con i tuoi pensieri, azioni e addestrarti a fare ciò che non avresti mai voluto fare.

Devi sempre avere il controllo di quello che fai, fallo sempre in coscienza. Ogni volta che fai qualcosa senza pensare, allora la saggezza non è con te, la saggezza è calma, metodica, analizza, studia e rassicura.

Il sagge ti aiuta ad essere più tollerante, più retto, più serio, ma anche più divino, più giocoso. Nella saggezza trovi la tua realtà, ciò per cui ti sforzi. La saggezza è tua amica, ma devi domarla.

Posso portarti più saggezza nella tua vita. se me lo chiedi, ti porterò conforto. Ma sappi che nulla può essere distrutto se non dal male e dalla totale mancanza di amore.

La saggezza è amore che si è calmato, la saggezza dell’amore è saggezza trascesa.

Tutto è perfetto in tutto l’universo.

Non esitare a chiamarmi quando hai bisogno di me, ti mando tutto il mio amore.

* * *

Alchimista: DAMABIAH, parlami della missione del Coro degli Angeli

DAMABIAH: La pace sia con te.

Alchimista, sono il primo del coro degli Angeli. Il nostro compito è dare solide basi alle strutture fisiche organizzando al meglio i loro diversi elementi fondamentali. Presto entrerai in un nuovo ciclo dal 21 marzo, ma da oggi in poi inizia per noi l’opera di pulizia e purificazione del tuo universo manifestato e nulla sfuggirà all’impatto delle nostre azioni. . Le nostre essenze filtreranno tutti i livelli di coscienza per liberarli da tutto ciò che impedisce loro di essere impregnati del nostro Amore.

Scegli i 40 giorni del nostro regno per fare il più possibile dei digiuni e delle preghiere per la tua elevazione spirituale. Dal 9 febbraio al 20 marzo, prendiamo il comando dal cielo e se collabori con noi, se ci offri la tua terra umana, ti aiuteremo nel tuo desiderio di purificazione. Non si tratta solo di morire di fame.

Si tratta soprattutto di avere pensieri nobili e soprattutto di cercare Dio in questo periodo. Svuota te stesso delle tue passioni cieche e agisci nella direzione del Bene. Soprattutto, il tuo compito sarà quello di privarti di cattivi pensieri, passioni inutili e azioni che potrebbero disturbare la tua coscienza.

Così ci permetterai di agire su più piani del tuo Essere.

Alchimista, la pace sia con te!

Mia amata, voglio offrirti la rosa verde. Sì, voglio offrirti il ​​mio calice pieno di succo di vite del Nuovo Patto. Tuttavia, è necessario disporre dello spazio appropriato disponibile.

Devi volermi in modo che, come una calamita, io sia attratto da te.

L’essenza dell’opera alchemica, che mi permetterà di aprirvi le porte del mio regno, è stata appena rivelata. Compi i tuoi doveri e sperimenterai l’evidenza dei tuoi diritti.

Possa La pace essere con te.

* * *

Grazie a te, Signore DAMABIAH ,

Angelo specialista del mare profondo

dall’oceano dei miei sentimenti,

Vivo una nuova esperienza.

Sto navigando sul sottomarino della scoperta

del mio io interiore.

Vedo dei pesci d’oro meravigliosi

chiamate qualità luminose,

e mostri oscuri e aggressivi chiamati difetti.

Con saggezza, analizzo l’acqua dei miei sentimenti,

e ho scoperto una dieta capace di svilupparsi

il primo e distruggere il secondo:

amore-tolleranza.

Da oggi distribuisco abbondantemente

questo cibo celeste, per purificare

il mare delle mie emozioni, e di poterlo fare

la pesca miracolosa dei discepoli di Cristo,

vivi per sempre nei nostri cuori.

* * *

Comunicazione dell’Angelo DAMABIAH

Io sono la Luce del Cuore.      

Io sono la Coscienza del Cuore.      

Io sono colui che permette alla Luce di prendere il suo posto nella Materia.      

Io sono l’Amore Incommensurabile che la Luce porta alla Materia.      

La Luce è la sorgente dell’essere della Materia.      

Senza di lei non esisterebbe.      

Io sono la chiarezza dei misteri,      

quelli a cui accede la tua coscienza quando è pura Luce.      

Io sono la natura infinita di tutte le cose.      

Io sono quello che purifica con il cuore.      

Sono io che riporto la pecora smarrita.      

Io sono l’Illuminazione del Cuore.      

Io sono colui che ne promuove l’espansione fino ai confini dell’Universo.      

Io sono l’energia che permette di creare la tua Materia      

e che promuove l’equilibrio del tuo mondo attraverso la presenza della Natura.      

Io sono la Forza della Nascita      

e la consapevolezza che hai della Nascita.      

Io sono la Luce dell’Amore.      

Tu sei la Luce dell’Amore.      

DAMABIAH, ti do il benvenuto.

* * *

65 - nome damabiah

Damabiah si scrive anche Demaviah in francese

65 - demava

Demav è il nome della radice con le lettere Daleth, Mem, Beith

Damabiah simboleggia la capacità di trovare la nostra fonte di acqua viva. La chiamata di questo angelo è benefica per la guarigione attraverso l’imposizione delle mani. L’immagine della fonte della saggezza ben si sposa con il significato geroglifico delle lettere ebraiche: Daleth = porta o apertura. Mem = acqua. Beith = La casa, l’interno.

* * *

Cosa si può ottenere da DAMABIAH

1.- Protezione contro gli incantesimi.
2.- Protezione contro i naufragi, morali o marittimi.
3.- Successo in imprese utili soprattutto quelle legate al mare
4.- Scoperte che possono valere una fortuna.
5.- Aiuta ad evitare aziende che possono creare problemi…

 CONVERTERE, DOMINE DAMABIAH, USQUE QUO? E DEPRECABILIS ESTO SUPER SERVOS TUOS.

Modulo di chiamata dell’angelo custode

” Torna indietro, o DAMABIAH ! Fino a quando?… Abbi pietà dei tuoi servi .” ( Ps90, v13 )

Invocazione

DA – DAMABI – DAMABIAH

Signore DAMABIAH , Dio fonte di saggezza , tu che hai aiutato i popoli gimnosofici sotto il nome di TARA , ti ringrazio.

Voglio conoscere il tuo segreto sulla felice combinazione di Fuoco e Acqua.

Voglio che tu mi insegni a costruire con Acqua e Fuoco, con le regole del Maestro HIRAM e con l’immensa conoscenza di Re SALOMONE.

Voglio, Signore, che questa conoscenza riempia i miei spazi interiori per costituire un mare calmo che rasserena e genera forza spirituale.

Signore, proteggimi dalle tempeste appassionate e rendimi un cittadino a pieno titolo del Tuo Universo di Armonia.

AMEN – AMEN – AMEN

DAMABIAH sollecita

Il Signore mi ha posto in questa parte di Paradiso
affinché i pescatori
non tirino le lenze senza una buona pesca.
Se la tua anima è pronta a gettare le reti,
metterò
dentro qualcosa di tangibile e sostanziale
che ti farà pensare che
quando arrivi in ​​fondo alle cose,
c’è sempre un tesoro da pescare.
La Luce che risplende Lassù, nelle alture,
si riflette nelle profondità dell’acqua;
e (questa Luce) è lo stesso pescarla in alto
o catturarla in basso;
perché è la stessa Luce: essa o il suo riflesso.
Questa Luce è quella che ti dice
che dovresti andare verso orizzonti lontani;
se devi viaggiare verso l’alto o verso il basso;
nord o sud;
perché la Verità si trova nei sei punti cardinali.
Alla ricerca della mia verità,
troverai un’immensa fortuna
che dovrebbe consentirti di diventare la
roccia viva del mio edificio,
maestro, testimone, modello vivente
della Maestà dell’Eterno. <888>

27 YERATHEL – 2-6 agosto

ange_roux
27___Yerathel

27 YERATHEL

Dio che punisce i malvagi

Essenza angelica : diffusione della luce della civiltà e della libertà

L’umanità ha più che mai bisogno di te,

Signore YERATHEL ,

portatore di luce, parola magica divina

dal primo giorno della creazione,

che libera le tenebre,

e che illumina tutte le civiltà.

ti chiedo umilmente,

vieni in nostro aiuto.

aiutami a riconoscere tutti coloro che lavorano

per la diffusione di questa luce,

in modo che possiamo unirci a te,

abbiamo formato la nuova luce,

del municipio del regno dell’età dell’oro.

Qualità sviluppate: pentimento, rettitudine, lealtà al proprio destino, benevolenza, pacifismo, felicità.

Difetti cancellati: intolleranza, insolenza, schiavitù, ignoranza.

15 HARIEL – 1-5 giugno

angelo viola
15 - hariel

HARIEL

ANGEL 15 – CERUBINI N°7

Dio Creatore

Porta la comprensione del lavoro umano e un forte desiderio di aiutare gli altri.

Aiuta nella disintossicazione e purificazione.

Aiutaci a capire il significato dell’unità.

Angelo custode fisico dei nati dal 1/6 al 5/6 

Angelo emozionale dei nati il ​​4/4; 18/6; 1/9; 13/11; 23/1  

Angelo mentale dei nati dalle 4:40 alle 5:00 dopo l’alba          

Gerarchia angelica: Cherubini o Ofanim

Arcangelo Rettore: Raziel          

Energie planetarie: Urano / Mercurio

Sephirah: Hochmach   

Tonico Mag. / Tonico Min: Hochmach / Hod

Virtù e poteri: Studi – Espressione – Ispirazione

Colore gerarchico: argento

Incenso: 1/3 Elettra, 2/3 Mastice

Colori: Giallo/Rosso

Pietra: Ametista

Paese: Italia

Nome di Dio in quattro lettere: Idio

Genio contrario (test): Barakiel

Regola uno dei sette carismi : Lingue

Qualità sviluppate : gentilezza, pace, comprensione, tolleranza, umanesimo, bisogno di disintossicarsi.

Difetti annullati : settarismo, anarchismo, divisione, parzialità, scismi.

La tradizione secondo Lenain

Questo genio domina le scienze e le arti, influenza scoperte utili e nuovi metodi.

La persona che nasce sotto questa influenza amerà la società delle brave persone, avrà sentimenti religiosi e si distinguerà per la purezza dei suoi costumi.

* * *

L’Angelo HARIEL fa scendere in noi l’energia della Creazione. Ci rende consapevoli del nostro potere creativo guardando al potere creativo che abbiamo attraverso i nostri pensieri, azioni e parole . Ci mostra anche che le forze che mettiamo in moto da questi pensieri, atti o parole non sono necessariamente in fase con l’energia dell’Universo e le Leggi Cosmiche. Ci mostra che dal momento in cui verbalizziamo un’idea che non è in fase con le Leggi, abbiamo la possibilità di materializzarla ma anche di fermarla.

L’Angelo HARIEL quindi ci sfida profondamente sul nostro potere e sul nostro potere e ci mostra che siamo così potenti che abbiamo persino la possibilità di creare eventi contrari alle Leggi Universali e che possono entrare in opposizione con esse fino a distruggere la nozione di La vita sul nostro pianeta. Ci mostra quindi questo potere, e quante volte deleghiamo questo potere all’Altro o agli altri, in che modo, non gestendo il nostro potere interiore, lo esprimiamo all’esterno, attraverso il nostro coniuge, ai nostri amici, ai media o i sistemi economici o politici, a prendere le decisioni per noi. permettendo questo, spesso inconsciamente, perdiamo il contatto con la nostra identità e integrità fondamentali.

L’Angelo HARIEL poi ci mostra che non possiamo veramente raggiungere lo stato di felicità e armonia se non conserviamo il nostro potere e se non lo usiamo in armonia con le Leggi Universali. In accordo con queste Leggi, siamo necessariamente in accordo con la nostra anima.

L’Angelo HARIEL ci insegna a decodificare i segni della nostra vita quotidiana. Il mio corpo fa male. Come mai ? cosa ha da dirmi? Litigo con il mio capo. Cosa devo capire attraverso questo? Quale immagine speculare mi restituisce?

Ci permette di individuare questi segni, di ordinarli, di sapere a che ora corrispondono. quante volte non abbiamo provato una rabbia improvvisa contro qualcuno, sproporzionata rispetto alla natura degli eventi coinvolti, senza renderci conto che era semplicemente il ricordo ricorrente di un’altra vita a farci rivivere una violenta lite!

L’Angelo HARIEL ci permette anche di mettere le cose in prospettiva. Sappiamo che c’è un’energia da mettere in campo ma le permettiamo di maturare naturalmente. Forse deve attraversare un altro aereo, un’altra vita? Forse deve anche attraversare un altro pianeta?

L’Angelo HARIEL ci introduce alla nozione degli esseri multidimensionali che siamo. Ci permette di rivedere il nostro sistema di credenze in relazione al karma e alla reincarnazione e quindi ci permette di diventare gradualmente consapevoli delle molteplici vite che stiamo vivendo contemporaneamente. Ci permette di capire che siamo divisibili e che entrambi possiamo essere lì, Qui e Ora, e allo stesso tempo, incontrare altri esseri, su altri pianeti. Lo facciamo sempre, ma senza rendercene conto.

L’Angelo HARIEL ci mostra infine che tutte queste esperienze, tutti questi dati non devono rimanere nel dominio mentale o intellettuale. Ci viene chiesto di portarli nella nostra Materia, nel corpo fisico e negli eventi della nostra vita quotidiana. È qui che entra in azione la sua energia creativa poiché ci dà l’opportunità di incarnare e materializzare le nostre idee, al fine di implementare ciò che ci aiuta a capire in teoria.

L’Angelo HARIEL si apre a noi stessi e all’infinità di possibilità ancora sconosciute a nostra disposizione e che sono presenti in noi. È come se ci aprisse alla conoscenza del futuro.

L’Angelo HARIEL ispira tutti gli esseri che vogliono essere il canale dell’amore. Le presenta i mezzi per diffondere questo amore. All’inizio, le infonde l’idea di mettere in pratica questo amore. In secondo luogo, gli dà la parola, la capacità di esprimersi e la possibilità di convincere. E in una terza fase porta la facoltà di agire, di realizzare e di costruire l’idea.

L’Angelo HARIEL aiuta i gruppi di Luce a svilupparsi e prosperare . Agisce da mediatore, all’interno di questi gruppi, in modo che diventino gruppi uniti, in buona comprensione e aiuto reciproco. L’Angelo HARIEL porta l’energia affinché questi gruppi possano servire da modello per il resto dell’Umanità . Infatti, non possiamo immaginare di portare la gioia e la Forza della Luce all’Umanità se non siamo in grado di farlo all’interno di un piccolo gruppo. L’Angelo HARIEL ci insegna quindi come raggiungere la pace e l’amore di gruppo.

L’Angelo HARIEL ci porta alla comprensione di noi stessi, degli altri, dell’Universo e delle Leggi . Porta informazioni progressivamente, in relazione al livello di coscienza di ciascuno, in modo che tutti siano ricettivi ai diversi progetti ricevuti.

L’Angelo HARIEL sviluppa l’intuizione e forgia il crogiolo della ricettività ai dati e alle informazioni provenienti dalla Fonte Divina. I nostri corpi si connettono, si allineano per ricevere questi dati, secondo la nostra storia e secondo il livello vibratorio che abbiamo. Allora comunichiamo con tutti i nostri piani e su tutti i Piani di Luce. Questa informazione non deve rimanere teorica, deve prendere vita nella Materia, nella vita di tutti i giorni. Ci vengono dati per il bene degli altri. L’Angelo HARIEL ci offre di viverli, di metterli in forma e di concretizzarli, per il bene più grande della nostra evoluzione e di quello dell’Umanità.

L’Angelo HARIEL ci dona l’arte di creare un mondo nuovo e ci dà la possibilità di materializzare la frazione del Piano Divino che incombe su di noi mettendo in pratica ciò che ci offre.

PAROLE CHIAVE

Il Palazzo di Cristallo sulla Terra

Il Sole sulla Terra

La radiazione della materia

La forza della vita

Il Cristo Solare dentro di noi

La gioia di essere

* * *

Comunicazione dall’Angelo HARIEL

Io sono l’Anima della Terra. Permetto, così come molti altri, che tutti gli elementi esistenti sulla Terra possano essere lì, incarnati e visibili a livello molecolare.

Permetto che tutto esista nella Materia e che ci sia interconnessione tra tutto ciò che esiste. Permetto di agire sulla Materia stessa, visibile e invisibile, sapendo che tutto ciò che è nel visibile esiste prima nell’invisibile . Nulla può apparire nel visibile senza essere stato prima concepito nell’invisibile . I fili sono legati e messi in atto, e tutto ciò che accade da una parte accade dall’altra. I diversi piani sono interconnessi e agiscono contemporaneamente a diversi livelli vibratori. Ma il tempo è una spirale. Per noi è lo stesso Tempo, ma per te questa volta è diverso.

Ad esempio, tutto ciò che devi fare è avere un pensiero, un pensiero creativo, e quel pensiero è già andato e funziona nell’invisibile. A seconda della vibrazione che emana, comincia a prendere forma nella Materia. C’è un processo associato a un certo Tempo in relazione al tuo essere. Ma in effetti, visto dal nostro lato, tutto è istantaneo. Non appena hai pensato a qualcosa quando già esiste nell’invisibile, e sta avvenendo nel visibile. Questa simultaneità è dovuta al fatto che la nozione di Tempo non esiste.Allo stesso modo, se desideri cancellare il pensiero che hai appena implementato, è possibile farlo, perché il Tempo non esiste, se il secondo successivo decidi di cancellarlo, lo fa come per magia. Hai solo bisogno di avere la convinzione di quello che stai facendo in quel momento .

Lo stesso processo avviene con una parola parlata. Dici qualcosa di cui ti penti. Proprio come trovi un’altra parola dentro o fuori e vo us per bilanciare ciò che hai appena impostato. Basta sempre che ci sia convinzione, che si veda che c’è amore, per riequilibrare ciò che hai appena fatto. Dentro di te c’è un enorme potenziale di creazione e discreazione . La parola decreazione non è del tutto corretta. Piuttosto, possiamo parlare di riequilibrio di ciò che hai implementato.

Questo meccanismo è estremamente importante perché, utilizzandolo, ti rendi conto che la forza delle tue azioni, dei tuoi pensieri e delle tue parole. E gradualmente, se riesci a essere retto, ti rendi conto della forza di ciò che stai emanando.

Sono un essere dotato di parola e influenza la parola. Vi do l’opportunità di incontrare questa parola, di capire la parola, di capire cosa la dolcezza della parola può modificare intorno a voi, di capire che la parola può essere una carezza, un dono, un dono di voi stessi. , e riconciliazione con voi stessi e gli altri.

Renditi conto che il parlare dentro di te non ha prezzo, perché puoi fare qualsiasi cosa con il parlare. Leverbe è creatore, il verbo porta equilibrio in tutte le cose . Il verbo, l’intonazione, la forza che è in te, risaltano in tutto questo. E se sei amore e compassione, tutto si trasmette attraverso la parola. Se sei gioia e sorridi, tutto viene trasmesso dall’aprole.

Faccio appello a voi, perché mostri agli altri che la parola può enormemente portare, salvare, sanare e rimarginare le ferite. La parola è legata all’ascolto. Se non sai ascoltare, non sai avere la parola giusta, la parola d’amore, quando ne hai bisogno . La parola è legata all’ascolto. Se sai ascoltare, sai parlare, perché se parli senza ascoltare, non sei ricettivo all’Altro. Siete ricettivi solo a voi stessi.

Ascolta in modo da potergli trasmettere ciò di cui ha bisogno in questo momento e ciò che è in grado di sentire, perché non puoi forzare le porte aperte quando qualcuno non è pronto a sentirlo. Ed è per questo che ti aiuto ad essere ricettivo, a capire, a sviluppare la tua intuizione, per sentire quando, come e cosa fare davanti a questo essere, e anche come raggiungerlo, fino al momento in cui ti ascolta e è ricettivo a ciò che hai da dirgli.

Siamo qui per aiutarvi. E sono qui per aiutarti anche ad ascoltare ciò che ho da dirti, in tutto Amore e Luce. Google Traduttore per questo impara ad ascoltare il mio essere, ad ascoltare le mie parole, per capire cosa devi modificare e lavorare dentro di te, per riuscire a comunicare a tua volta vedi.Google Traduttore per questo impara ad ascoltare il mio essere, ad ascoltare le mie parole, per capire cosa devi modificare e lavorare dentro di te, per riuscire a comunicare a tua volta vedi.

* * *

La gioia di vivere e condividere, questa è la mia vocazione. portare la nozione di condivisione. Comunicate condividendo, e condividete perché per usare un’espressione che conoscete bene, e che fa parte della vostra cultura: Condividete, perché siete tutti fratelli. Fa sorridere, perché in questa frase è racchiusa tutta la tua cultura giudaico-cristiana. Ma questa cultura ha aperto le porte a tutte le questioni etniche, questioni razziali esistenti sul vostro pianeta, questioni tra diversi regni, e non solo nel regno umano, ma anche in relazione ai regni animale, vegetale e animale minerale.

Come tratti questi regni, e ovviamente i tuoi fratelli del tuo stesso regno? Perché il modo in cui tratti tuo fratello, il tuo vicino, tuo marito, dipende da come tratti il ​​tuo animale, la materia, gli alberi, i fiori e viceversa. Non sei diviso in più pezzi. Tu sei l’Unità e il tuo atteggiamento deve essere irreprensibile, e deve essere lo stesso per tutti. Come puoi credere di amare tuo figlio se non ami il figlio del vicino? Pensi di amare tuo figlio, ma non lo ami, in questo momento, e nel tuo ambiente, ci saranno eventi che ti mostreranno che non lo ami veramente.

Trovi più facile amare tuo figlio all’inizio. Ma in realtà non ti piace. Impari ad amarlo, ed è tutta un’altra cosa . In effetti, ciò che ti viene richiesto è di comportarti come quando impari ad amare tuo figlio. Devi imparare ad amare il figlio del prossimo, il prossimo, le altre razze e altri regni. È così che un giorno potrai comunicare, e capire le differenze, se comincerai davvero ad amare.

Dal momento in cui c’è una base d’amore, fai lo sforzo di comprendere le differenze, di comprendere le diverse verità di ciascuno, di comprendere i diversi sistemi di evoluzione, e ti sforzi di essere comprensibile, comprensivo e compassionevole. La base di ogni relazione è l’Amore, la Gioia e la Felicità che mettete in quell’Amore, perché è importante comunicare un amore gioioso, distaccato e indipendente.

Semplicemente amore. Non ti piace, solo perché ti aspetti qualcosa in cambio. C’è quindi molto lavoro da fare, affinché questo amore dentro di te diventi facile, e faccia parte della tua vita e del tuo essere, in ogni momento della giornata. Quando ci arriverai, permetterai ad altri di poter seguire lo stesso percorso.

Il lavoro più grande che devi fare è non mettere barriere e limiti , perché nel mondo di oggi hai tanta paura di ferire, rispetto a questo amore che puoi dare, che sei trincerato nella tua casa, nei tuoi limiti o in te stesso. Ogni volta che ti chiudi e ti poni dei limiti, una grande tristezza ti assale, una profonda depressione si insinua dentro di te, ed è parte integrante di te. È questa tristezza che ti impedisce di trovare gioia e felicità, di trovare soluzioni alla tua vita. È questa tristezza che ti chiude dentro. Ti rinchiude e rinchiude gli altri.Quindi, non permetti a certe persone di poterti accedere, persone che potrebbero aprirti ad altri percorsi, altri percorsi o altre possibilità di vita.

Assicurati di sviluppare queste capacità d’amore il più lontano possibile e il più spesso possibile. Fallo ogni mattina, come esercizio che ti dai, affinché dentro di te si costruisca un’azione fondamentale, un’azione di amare, e che a poco a poco questa azione ti guadagni tutto, che faccia parte della tua sostanza, tanto come l’acqua, il cibo e l’aria che respiri, in modo che tutto si unisca, e tu possa vivere in osmosi, con la sensazione che dentro di te tutto esiste solo grazie a questa nozione di amore, e che senza di essa tutto muore, da qualche parte.

Questo è il lavoro degli anni a venire: amore, amore, amore, incarnando l’energia dell’amore, del dono e del servizio, perché amare e amare l’Altro significa anche essere a disposizione dell’Altro quando ne ha bisogno, quando ha bisogno di una parola , amore, parole di conforto o solo una presenza . Tu nutri te stesso mentre nutri l’altro di questa relazione di dono, di servizio e di amore.

* * *

Incarno gioia e sono felice di portare gioia a questi cuori proprio ora, perché sento che alcuni di voi provano una certa tristezza. Ma guarda come è fatto bene. Tutto può essere fatto secondo le tue qualità di coscienza e puoi sviluppare tutto a tempo di record. Con questo intendo dire che alcuni sono delusi dal fatto che non ottengono risultati più velocemente, eppure se vai per la tua strada ne rimarrai sopraffatto.

Sono qui per spiegarti che nulla è formale, e che puoi ricevere tutto secondo le tue reali necessità. Se hai davvero bisogno di aiuto, chiedi e dillo, e l’aiuto andrà semplicemente a posto.

Sono un Angelo che fa funzionare la comunicazione tra voi, tra tutti voi. La Luce è presente in te, e chiede di comunicare all’Altro l’Essere di Luce che tu sei, di comunicare la tua Luce. Non ti sto dicendo di comunicare la tua aggressività o il tuo risentimento, ma di comunicare la tua Luce e il tuo Amore. Ciò significa che prima di parlare di squilibri, vai a guardarti dentro. Ti aiuto ad andare a guardarti dentro per vedere più chiaramente, e vedere qual è il tuo posizionamento. Se non è giusto, sii consapevole e decidi di riadattarti. E soprattutto portate pace al vostro cuore, e la gioia di comunicare agli altri le vostre scoperte, soprattutto in relazione a voi stessi.

L’onestà vince sempre. A volte scusa un atteggiamento molto difficile per riconoscere i suoi difetti, i suoi squilibri e le sue colpe. In questo momento, non chiudere la comunicazione perché pensi di aver capito, perché avrai un solo livello di consapevolezza di ciò che puoi ricevere. Potrebbe non aver sistemato nulla con l’Altro, o potrebbe aver sistemato molte cose. Ascolta questo momento per comunicare all’Altro le scoperte su te stesso, ed esprimere i disaccordi che hai con questa persona, se vuoi essere ascoltato, e allo stesso tempo gentile, con la voglia di esprimerti, ma soprattutto con il voglia di sentire l’altro e sentire quello che ha da dirti, perché spesso accade solo da una parte.Ma è necessario ascoltare entrambi i punti di vista . Può essercene uno più fuori posto dell’altro, ma a quel punto c’è ancora del lavoro da fare. Forse questo lavoro consiste nell’ascoltare e posizionarsi bene.

Quando c’è una fonte di conflitto, è perché un’energia deve essere riequilibrata nell’entourage delle persone presenti, al loro interno, e anche a livello pranico, a livello delle forme-sentimento che circolano intorno a queste persone e intorno tu . Ristabilire l’equilibrio nei disordini che si sono verificati e che hanno cominciato a prendere forma nell’atmosfera. Perciò fate un lavoro di introspezione, meditazione e amore sui vostri litigi esteriori , ma soprattutto che tutto ciò che è stato costruito all’esterno sotto forma di pensieri ed emozione sia trasmutato dall’Amore e dall’amore serenità che emerge da voi in quel momento .

Chiedi la trasmutazione e invia la Luce e l’Amore affinché queste energie messe in atto non alimentino gli egregori, ma al contrario li scarichino . Sono una grande energia di trasmutazione della Luce e puoi invocarmi in qualsiasi situazione di conflitto, e specialmente nei conflitti all’interno dei gruppi . Allora permetto a tutti di vedere meglio, di guardare dentro di te perché rifiuti l’armonia. Ti sto insegnando di nuovo a instaurare questa armonia con l’Universo, e soprattutto a riconnetterti con le Forze della Luce con le quali ti sei tagliato fuori, rifiutando l’unione con l’altro.

* * *

Amici miei, se vi vedeste come noi vi vedevamo, non avreste bisogno di tanto clamore, perché dentro di voi il vostro ego divino si irradia nella sua purezza. Hai questa purezza dentro di te, ma i raggi della sua intensità non possono sempre passare attraverso i diversi corpi.

Il corpo fisico è sovraccarico di cibo che non sempre gli si addice , troppo abbondante, scotto, troppo secco, troppo amaro. È importante che tu dia al tuo corpo cibo dolce, sano, cibo in armonia con la terra, così ti purificherai di più e lascerai che l’energia divina fluisca più facilmente.

Poi nel tuo corpo emozionale evita di mettere sentimenti negativi, purifica tutti questi sentimenti con la comprensione e il perdono, così purificherai la tua aura e la luce divina passerà ancora di più.

Infine, è necessario purificare la tua mente, i tuoi pensieri, le tue critiche, i tuoi giudizi, i tuoi limiti. Devi proprio lasciarli andare per lasciar passare la radiosità divina che è già in te e così diventerai pura luce.

La purificazione avviene dall’interno verso l’esterno .

Ma molte volte passi il tempo a purificare il tuo corpo esternamente senza pensare a pulire i tuoi pensieri o le tue emozioni, quindi la prossima volta che fai la doccia, immagina che allo stesso tempo ti lavi il corpo, lavi tutta la tua pelle. ti danno fastidio, risentimenti, rabbia, paure e che lasci andare tutte le convinzioni limitanti . Tutto ciò che ti impedisce di andare avanti moralmente. Immagina quest’acqua che porta con sé tutti questi lavaggi del corpo, ringrazia, ringrazia l’acqua per averti purificato e mentre ti asciughi, sappi che la purificazione è avvenuta nei tre corpi.

Ti offro questa purificazione ma dovrai metterla in atto la prossima volta che ti farai la doccia.

La purificazione va fatta anche nei vostri dintorni, nelle vostre case, sui vostri mobili , non avete oggetti troppo ingombranti. Evita il surplus, prendi solo il necessario. Meno oggetti ci sono, meno energia ci sarà che può ristagnare e impedire il corso della tua evoluzione . Io sono con te e ti porto quello che ti serve per purificarti non appena me lo chiedi. So che ci sono corpi da purificare, ma ci sono anche tanti pensieri, tante emozioni anche da purificare.

Con i miei amici celesti, verremo con te per aiutarti se chiedi. Siamo con tutto il cuore con te e ti inviamo tutto il nostro amore.

* * *

Al chimico: HARIEL, come posso rafforzare l’amore in me?

HARIEL: La pace sia con te.

Alchimista, la tua domanda si riduce a sapere come, nella vita di tutti i giorni, possiamo suscitare, praticare l’Amore per risvegliare Cristo in se stessi, poiché la parola Cristo significa Amore Assoluto

Per rafforzare l’Amore in Te, le tue opere devono creare benessere negli altri, una nuova e più piacevole condizione di vita, una nuova speranza. Devi trasformarti in un polo di sacrificio che promuove il benessere sociale.

Lascia che ti dica figlia mia che tutto ti fa amare in ogni momento, ma spesso, molto spesso, distogli la tua attenzione dall’essenziale.

Supponi di trovarti di fronte a una persona aggredita. La logica forse vuole che tu ti rivolga all’aggressore per proteggere l’aggressore. Questo orientamento della tua buona intenzione può creare in te un sentimento di vendetta, violenza, rifiuto, critica. Ma se rivolgi la tua attenzione alla persona vittimizzata, crei in te un sentimento di compassione, di protezione, di sostegno, di conforto.

Alchimista, non badare al male o alla sua fonte, ma piuttosto a chi ne è vittima . Rivolgi tutta la tua attenzione a ciò che può metterti in grado di attivare la forza protettiva della vita dentro di te. La tua vera natura è buona . Il male ti è estraneo. Non fa parte del tuo universo sacro. Pensa all’amore, è l’unica realtà, è l’unica verità, è l’unica realtà!

Alchimista, ciò su cui è focalizzata la tua attenzione si avvererà.

Possa La pace essere con te.

* * *

Da quando ti conosco

messaggeri angelici divini

Voglio stare con te tutto il tempo.

Attraverso la preghiera, voglio armonizzarmi con te,

ma davanti alla tua trasparenza immacolata,

Mi rendo conto di essere ottuso, opaco.

O divino HARIEL ,

puro diamante celeste,

fa risplendere in me i tuoi mille volti purificatori.

Aiutami a fare molte delle mie cattive azioni,

pensieri o abitudini negativi e bruciarli.

così, lavato e mondato da tutte queste impurità,

posso riscoprire il cristallo divino,

nascosto nel mio cuore,

e sentire la tua presenza notare.

Con tanti amici celesti,

mi sento forte per compiere la mia missione terrena,

secondo le leggi divine.

* * *

15 - hariel

Hariel è anche scritto Hériel in francese

15 - ciao

Heri è il nome della radice con le lettere He Reish Yod.

Hariel è considerato l’angelo della fede

Hariel è il detersivo universale che dona ispirazione pura e salutare.

Discussione del trigramma (nome radice)

L’He (Soffio o apertura) viene dall’angelo che “andò” davanti all’accampamento di Israele. Il Reish (testa) è preso dal “non avvicinarsi”, cioè quando i due campi (Israele ed Egitto) vengono tenuti a bada durante la notte. Lo Yod (mano o seme) viene dal “mare”.

Queste immagini ci rimandano alla nostra concezione intellettuale del livello emotivo e quindi alla necessità di confidare nel divino attraverso l’atto della preghiera e del culto.

Hariel è una dimensione che ci fa annusare i profumi celesti che somigliano all’incenso e ci sprona all’aspirazione che spazza via i cattivi pensieri.

Arcani dei Tarocchi per l’angelo Hariel: Il Papa, il giudizio, la ruota della fortuna

* * *

Comunicazione dall’Angelo HARIEL

Io sono la Guida.

Io sono il Padre del Padre.

Il Figlio del Padre e il Padre del Figlio.

Io sono la Manifestazione della Luce.

Io sono la Manifestazione della Legge presente nel Padre.

Io sono la Luce del Padre.

Io sono la Luce al servizio della Legge.

Sono la Gioia presente nel Padre

Io sono la Gioia manifestata nel Figlio.

Io sono la Fede del Figlio nel Padre

Io sono la Gioia del Padre che guarda il Figlio lavorare per la Legge.

Io sono la Risata dell’Universo.

La Manifestazione di quella Luce.

L’esteriorizzazione di Dio nella tua materia.

Sono un. Io sono l’Apertura alla Legge del Padre.

Sono aperto alla comprensione della Fa.

Io sono l’apertura nella fiducia nel Padre.

Sono il figlio prodigio che torna alla Casa del Padre.

Io sono te…

E tu sei me.

Possa la forza della Fa scendere nel tuo essere e manifestarsi nel tuo corpo.

Accetta l’Amore del Padre come il Figlio accetta che il Padre lo prenda tra le sue braccia.

HARIEL , ti do il benvenuto.

* * *

E FACTUS E MIHI DOMINUS HARIEL ; IN REFUGIUM E DEUS MEUS IN ADJUTORIUM SPEI MEA E.

Modulo di chiamata dell’angelo custode

” HARIEL è per me una fortezza; il mio Dio è una roccia tutelare. ” ( Sal 94, v 22 )

Invocazione (cantata)

HA – HARI – HARIEL

Cosa possiamo ottenere da Hariel

1°. – Che gli spiriti maligni siano resi pii; affinché coloro che non credono ritornino alla fede.
2º. – Liberarsi dalle cattive abitudini e purificarsi dai costumi.
3º. – Ispirazione nel lavoro e scoperta di nuovi metodi nella professione.
4°. – Portare la bontà nella mente delle persone.
5º. – Protezione contro le false credenze…

Invocazione

Signore HARIEL , Dio Creatore ,

Tu che hai aiutato il Popolo Italiano sotto il nome di IDIO ,

ti rendo grazie.

Pulisci, i miei desideri, in
modo che la mia bocca esprima solo
parole piacevoli;
dammi, HARIEL ,
forza e coraggio per affrontare il mio Destino,
cambiando in bene il male che potrei aver fatto.
Metti un po’ di luce nella mia mentalità, Signore HARIEL ,
affinché attraverso la mia parola possano essere riconciliati
questi eterni nemici che sono il cuore e la testa.
Possa la mia verità, Signore, essere sempre la tua verità;
che le mie convinzioni non deviano dalla Legge Cosmica.
Possano la mia tecnica e il mio lavoro umano
servire a rendere più trasparente, più evidente la tua Opera.
Fammi, Signore HARIEL , una porta aperta
perché idolatri e atei possano scoprirti e amarti.
AMEN – AMEN -AMEN


HARIEL sollecita


Il Signore mi ha dato il potere e il potere di conciliare
gli interessi della tua comprensione
con quelli dei tuoi sentimenti.
Voglio, Pellegrino, che tu sia, nel mio Nome,
colui che trova e fa convergere
i due mondi opposti;
colui che integra
ragione e desideri multicolori in un insieme armonioso .
Se adempirai al mio mandato,
se sarai l’interprete fedele dei miei poteri,
aprirò la tua mente ai mondi abbaglianti di Resh e
a questi universi occulti, dove l’oscurità diventa Luce,
e vedrai con i tuoi occhi,
e tu capirà con la propria ragione
come gli uomini generano, fabbricano, il loro Destino
nel loro eterno peregrinare nella materia.
Tu sei portatore, Pellegrino, di un raro privilegio
e per questo misura le tue parole,
affinché le tue labbra esprimano sempre
questa doppia verità, emotiva e ragionevole,
che rende tutto coerente e comprensibile.<888>

6 LELAHEL – dal 15 al 20 aprile

6 - lelahel

LELAHEL

ANGELO 6 – SERAFINO N°6

Lodevole dio

Dai luce.

Illumina l’essere umano in tutte le cose.

Sviluppa una grande creatività.

Dona a chi osa accettarlo, conoscenza, fama, fortuna e amore.

Guida per tutti coloro che guariscono con la luce.

Angelo custode fisico dei nati dal 15/4 al 20/4 

Angelo emozionale dei nati il ​​26/3; 8/6; 23/8; 4/11; 14/1  

Angelo mentale dei nati dall’1:40 alle 2:00 dopo l’alba          

Gerarchia angelica: Seraphim Hayot ha-kodesh        

Arcangelo Rettore: Metatron           

Energie Planetarie: Nettuno / Venere  

Sephirah: Kether       

Tonico Mag. / Tonico Min: Kether / Netsah

Virtù e poteri: Amore, Denaro, Intelligenza, Giustizia, Missione di vita, Salute/Guarigione

Colore gerarchico: Oro 

Incenso: 1/3 Edipo 2/3 Sandalo

Colori: Magenta/Blu

Pietra: Topazio

Paese: Etiopia

Nome di Dio in quattro lettere: Abgd (Abged)

Genio contrario (test): Arédros

Regola uno dei sette peccati : lussuria

Qualità sviluppate : comprensione di tutto, creatività, lucidità, desiderio di guarire e aiutare gli altri.

Difetti annullati : ambizione eccessiva, frode.

La tradizione secondo Lenain

Questo Genio è invocato per acquisire l’illuminazione e per curare le malattie. Questo Genio domina l’Amore, la fama, le scienze, le arti e la fortuna.

Alla persona che nasce sotto questa influenza piacerà essere parlato e guadagnerà fama attraverso i suoi talenti e le sue azioni.

* * *

Trasmetti la Luce attraverso l’amore. Se siamo Amore, la Luce può lavorare per la liberazione e la guarigione di malattie e ferite. Questo è il percorso offerto da questo Serafino, l’angelo LELAHEL.

L’Angelo LELAHEL ci aiuta a liberarci dalle nostre contingenze materiali, da tutto ciò che ostacola, nella vita quotidiana, questo passaggio d’amore. Ci porta questa energia accompagnata da una grande Luce, l’amore che guarisce, perché l’angelo LELAHEL è un angelo guaritore. Ci aiuta a scoprire nuovi mezzi, costruiti ed elaborati dalla Luce. Ci porta a comprendere l’energia dell’amore nella nostra vita quotidiana ea portare Luce e chiarezza a tutte le nozioni d’amore.

L’Angelo LELAHEL ci chiede di guardare tutto, una persona, un animale, una pianta, con lo stesso sguardo di Dio, lo sguardo dell’Amore. L’Amore è legato alla Vita e ci porta a renderci conto che tutto è vivo, che tutto è amore e che tutto chiede amore.

L’Angelo LELAHEL ci parla del tocco dell’amore, toccando tutto nella coscienza, e non automaticamente come facciamo sempre. Toccare un piatto, una tavola, un animale, un fiore, una penna, essere consapevoli che tutto è manifestazione di Dio e mettere amore in questo atto di toccare. Ci insegna a trasmettere Amore e Luce in ogni cosa, semplicemente con questo atto.

La risonanza dell’amore è legata anche all’atto della creazione. Crea tutto con amore. Facciamo tutto ciò che facciamo con amore: cucinare, pulire, guidare la macchina, mangiare, scrivere un libro. L’Angelo LELAHEL ci porta il desiderio di creare passando questa energia d’amore nell’atto creativo. Per questo è fortemente legato alla nozione di bellezza.

Voler fare bello è, infatti, materializzare l’amore con la bellezza, elevare la vibrazione del mondo creando cose belle. Questo a volte può portare a forti reazioni, soprattutto se stiamo negando la bellezza e la nostra stessa bellezza. C’è sempre una reazione se siamo colpiti. Questo allora significa che dobbiamo fare un lavoro d’amore nel modo in cui ci guardiamo e che dobbiamo scoprire la bellezza che risiede in noi, anche se non corrisponde, in prima istanza, a criteri sociali e culturali. o se non sembra apparire a prima vista. La Bellezza esiste in ogni cosa, perché senza di essa non c’è amore, senza amore, senza Luce, senza Luce, senza Vita.

L’Angelo LELAHEL spinge quindi il nostro essere alla ricerca dell’armonia, alla riconciliazione armoniosa con noi stessi, e di noi stessi con gli altri. Ci permette di non perdere il legame di Luce che ci unisce a Dio, di vivere il Qui ed Ora, in relazione diretta con il Cielo. Se in noi regna l’armonia, in noi è la guarigione.

L’Angelo LELAHEL ci fa scoprire questa ricerca dell’equilibrio, e dell’amore, per riparare gli squilibri del passato e impedire che si riproducano.

Porta la materializzazione di nuove tecniche di guarigione attraverso la bellezza dell’arte . Ci fa quindi venire voglia di scolpire, dipingere o cantare. Ci insegna che tutta la bellezza risiede nella nozione di equilibrio, e che il perfezionismo, che è un eccesso nella ricerca della bellezza, è anche un rifiuto di guardare alla propria bellezza.

Alla fine ci insegna che la bruttezza non esiste, che è semplicemente l’idea di come la guardiamo. Ci chiede quindi di spostare questo sguardo, di uscire dalle nozioni sociali o culturali dell’apparire, e di guardare alla bellezza presente in ciò che chiamiamo bruttezza. Perché è nell’accettazione della bruttezza che troviamo la bellezza, nell’accettazione dell’ombra che troviamo la Luce. Infatti quando mettiamo amore su ogni cosa, ci rendiamo conto che la bruttezza non esiste, che l’ombra non esiste, e che sono solo manifestazione di Bellezza e Luce. L’idea che abbiamo dell’ombra e della bruttezza sono solo un’immagine che portiamo dentro di noi, e la proiezione di questa fuori di noi. se no

Qui abbiamo l’immagine del rapporto che abbiamo con noi stessi. Se poi guardiamo a noi stessi con amore e se guardiamo a questa “bruttezza” con amore, allora siamo sorpresi di vedere che cambia e ciò che troviamo “brutto” diventa “bello”. Allora sentiamo che le cose si disfano, le chiavi che ci vengono date e la pace che si stabilisce intorno a noi per questa nozione di amore. Anche noi sentiamo la pace poggiata sull’amore, perché anche qui la nostra percezione dell’amore è fortemente legata a questa percezione di noi stessi e della nostra propria bellezza . L’amore non è in pace su questo pianeta. Il più delle volte, è straziante per l’illusione della differenza e della separazione. 

Il ruolo dell’angelo LELAHEL è quindi quello di comunicare Amore, Bellezza, Armonia, Equilibrio, in accordo con la Natura e le Leggi Cosmiche. La Luce è presente in lui e agisce per le vie dell’Amore. Ce le fa scoprire così come tutte le possibilità che ne derivano.

Ci apre a noi stessi e al cuore dell’Universo, perché se parliamo con il cuore, l’Universo stesso poi ci risponde con il cuore, illuminandoci sui segreti che lo compongono. Se l’Universo ci parla, la Terra ci parla, e ci parla dei misteri che la compongono.

Se siamo collegati al Cielo, siamo collegati alla Terra attraverso l’energia dell’amore. Quindi, accettiamo di dover lavorare Qui e Ora, nella quotidianità, affrontando la magica bellezza della quotidianità.

PAROLE CHIAVE :

Ama essere te stesso

Comunicazione quotidiana

Parlateci ogni giorno

Pace in terra agli uomini di buona volontà.

* * *

COMUNICAZIONE DI ANGEL LELAHEL

Rappresento l’amore delle Leggi, l’amore della Luce, l’Amore che passa attraverso la Luce. Attraverso di me sei in armonia non solo con la Luce, ma anche con la materia, quella che chiami quotidianità, quotidianità.

Vi permetto di essere d’accordo con tutto questo, e che il legame rimane l’amore della Luce, l’amore della chiarezza, l’amore della Luce Indicibile. Sono qui per condividere con voi questa quotidianità e questa quotidianità, con una nuova chiarezza, una nuova visione, una nuova vibrazione delle cose; la vibrazione dell’amore, della condivisione, del donarsi, quella che consiste nel guardare con gli occhi della bellezza, con occhi che fanno bello tutto ciò che esiste, tutto ciò che si guarda, tutto ciò che si tocca. Vivi, vedi, tocca con amore.

Ti aiuto anche ad assumerti la responsabilità della tua vita quotidiana e delle relazioni che hai con gli altri, a potenziarti a livello di collegamenti, collegamenti creati, collegamenti che si creano, potenziare te stesso, perché tutto ciò che accade e tutto ciò che sperimenti non è mai dovuto cambiare. Consciamente o inconsciamente, molte cose vengono create da te. Sta a tutti imparare ad assumersi le proprie responsabilità ea modificare una situazione o una relazione conflittuale.

Sono qui per spiegare come parlare all’altro, come guardare l’altro, come vivere con l’altro, con un’apertura del cuore, grazie all’apertura della tua sensibilità e della tua ricettività.

Potenziarsi evita di dire, in ogni circostanza, che è sempre colpa dell’altro, colpa degli altri, colpa del governo, della società e dell’intero pianeta. Perché, che ci crediate o no, ognuno ha la sua parte di responsabilità per tutto ciò che viene creato su questo pianeta.

Il razzismo esiste perché il razzismo è dentro di te. La guerra esiste perché la guerra è dentro di te. Impara a stare in pace. Impara a non discriminare. Impara ad essere Uno con l’altro. Il ruolo di ognuno è quello di aiutare l’altro il più possibile . Se questo non è possibile, almeno essere presente se l’altro ne ha bisogno, se l’altro lo chiede, esserci, semplicemente, con l’apertura del cuore.

Sono qui per aiutarti a riequilibrare la tua cooperazione con l’altro e l’Universo, perché più puoi cooperare con te stesso, l’altro, gli altri e l’Universo, più puoi aspettarti da tutti . E l’Universo, vedrai, è pieno di risorse, pieno di doni meravigliosi. Sta a te imparare ad essere aperto a questi doni, perché spesso ricevi doni e non te ne accorgi. Li guardi come se fossero minacce quando non lo sono. Ma il sospetto fa parte di te. La sofferenza fa parte di te. L’infelicità fa parte di te. E quando le cose vengono così facilmente, così naturalmente, questo è il momento in cui sei più cauto. Non ti sto chiedendo di essere ingenui, ma solo per essere aperti alle proposte, con il discernimento del cuore, la sincerità del cuore, l’equilibrio del cuore, l’intelligenza del cuore. E se sei di fronte a qualcuno che non è giusto, che non ti sembra giusto, non respingerlo goffamente, ma impara semplicemente a dire di no, con tutta semplicità, con riverenza e distacco.

Le vie del cuore sono le vie dell’amore, create dal Cielo. Impara ad essere leggero, come se il tuo cuore avesse le ali, le ali degli Angeli. Quando sarai in una situazione giusta, sentirai una gioia di mettersi a livello del cuore, una grande gioia di essere portato in te, di sbocciare in te e di partecipare ai canti, all’inno dell’Universo .

L’amore e la gloria di Dio. La vita esiste attraverso l’Amore e vive solo per l’Amore. Se l’Amore non è presente nella tua vita, non stai vivendo e stai sottovalutando la Vita.

La Forza della Vita è creata dalla Forza dell’Amore. La forza dell’amore viene da molto in alto e da molto lontano. Lei è il potere di tutto. Impara ad amare le tue cellule, le tue cellule di vita, le cellule dove tutte le informazioni sono state conservate, tutto il tuo bagaglio, per secoli e millenni, dove puoi contattare i registri akascici.

Impara ad amare le tue cellule, a dare loro tanto amore, e inizierai il processo di trasformazione. Impara ad amare tutto ciò che è parte di te, tutto ciò che fa parte del tuo bagaglio, bagaglio lontano, e mettiti nell’amore, tanto amore, tanta vita. Lascia che la vita in te, l’amore, passi attraverso queste cellule che scorrono in te e che sono parte di te. Impara a liberare, dentro di te, questa fonte inesauribile di trasformazione ed equilibrio.

Usa questa base d’amore per ogni cosa, per tutti i tipi di conflitti in cui ti trovi, per tutte le dualità in cui ti trovi, per tutte le disarmonie che fanno parte di te, in questo momento, e invia amore in mezzo a esso, e il calibro dell’amore.

Anche le Leggi fanno parte della mia energia, perché riequilibro queste Leggi con la nozione di amore, dono di sé e servizio . Riequilibro queste Leggi dentro di te, il che consente un riadattamento al livello delle leggi karmiche che stai attualmente vivendo . Ciò consente un riadattamento a livello di altre Leggi più universali e cosmiche.

Ogni volta che si fanno doni di sé, doni di servizio, doni d’amore, si dispiega una ripercussione energetica, un’onda di forma si lancia e parte nello Spazio. Riempie il resto dello Spazio e tocca, per risonanza, la stessa energia di questa energia d’amore, e la rafforza. Restituisce, in un certo senso, la Sorgente di questo amore, lo rafforza e permette un riequilibrio a livello dell’Universo, del vostro pianeta e anche di altri pianeti. Può sembrare minuscolo. Ma l’accumulo di tutte queste energie, per quanto piccole possano essere, può diventare qualcosa di molto importante. Questo permette di mettere in atto una solidarietà e di poter vivere . Questo ti permette anche di essere in grado di ricevere ricompense, restituendo queste azioni.

È un’energia che permette l’unione degli esseri . Non si tratta solo dell’unione di due esseri, può arrivare fino a una terza, una quarta o una quinta persona, quando si forma una famiglia, ma può anche riunire molte altre persone, e anche gruppi. si formano gruppi che si conoscono, gruppi che esistono senza conoscersi, ma che sono affiliati con la stessa energia, dalla stessa opera di canalizzazione della Luce e dell’Amore.

Per esempio, se lavori precisamente con l’energia di un Maestro, ti riconnetti con tutte le altre persone che lavorano con quella stessa energia, quello stesso Maestro, e quindi con questo lavoro formerai un gruppo e una forza d’azione. individuale ma che di fatto non lo è. Si crea una forza, si crea una rete in uno o più paesi o nel pianeta.

Allo stesso modo, l’energia degli Angeli che discende sulla vostra Terra porta molti individui a lavorare con noi. Si è così formata una rete, una rete di Luce, dalle nostre energie. Questa rete si rafforza così e permette la penetrazione delle nostre energie nella Materia. Ci permette di essere più presenti e più accessibili a un maggior numero di voi.

Ad alcune persone viene talvolta chiesto di svolgere un lavoro che sia effettivamente utile ad altre persone, che si trovano in un altro luogo, in un’altra regione, in un altro paese. Ci sono interconnessioni molto vive, molto forti che ancora non conosci, ma che sono molto presenti, e che stanno già lavorando. Fa parte della mia energia, energia di unione, di coordinamento tra gli esseri, per le loro energie di dono, di servizio e di amore. Attraverso di me, sei legato alle Leggi, alle Leggi dell’Universo, legato a ciò che viene loro chiesto, legato ai piani, legato ai desideri della Luce.

Aspettativa di vita, speranza di vivere. Vivi nella speranza. Apparire nella Vita. Attraverso la mia energia, impari che la Vita non è un’energia di lotta, ma di benessere e che è consigliabile lasciarsi fluire con tutto ciò che esiste, vivere con ciò che esiste, con tutte le cose, vivere al di là di tutte le cose, vivere l’essenziale con tutto ciò che esiste, con cui siamo in contatto. Stabilisco relazioni che vanno all’essenza stessa, al cuore, di tutto ciò che esiste, di tutto ciò che vive, al centro dell’essenziale.

È così che lasci apparire la Vita, con un significato completamente diverso, con una visione completamente diversa, con la nozione di felicità che è legata alla nozione di non volontà e di lasciar andare. Allora appare la felicità e la serenità, perché tu sei, in quel momento, in perfetta adeguatezza con la Natura e l’Universo.

In questo stato d’essere, nulla ti sconvolge, non sei affatto respinto da nulla. al contrario, tutto ti attrae e ami tutto ciò che esiste. Nessuna discriminazione fa quindi parte di te. Impari così ad avere un occhio nuovo, senza giudizio e senza critica, vedi semplicemente tutto ciò che è, tutto ciò che fa parte dell’Universo, anche le disfunzioni che esistono nel presente, poiché non tutto è ancora perfetto, ma guardi in quanto tale, punto.

Impara a rispettare le Leggi e ad accettarle, nella misura del Tempo che deve cambiare. Lascia fare la Volontà della Luce e lavorerà per la finezza dello spazio, la bellezza dello sguardo e l’Illuminazione dell’Essere.

La ricerca della bellezza è un approccio che porta all’energia di Dio. Più senti il ​​desiderio di essere bello, di essere bello, di essere circondato da cose belle, cose belle e sottili, più desideri Luce, perfezione ed essere vicino a Dio . Fai attenzione a non essere o diventare troppo perfezionista, a tal punto da rifiutare il miglioramento. Non è ancora tutto perfetto e dobbiamo accettarlo. Ma se cerchi, in tutta tranquillità, bellezza e perfezione, come dovrebbe essere, a tempo debito, funzionerai in accordo con la ricerca della Luce dentro di te, e altri potrebbero allora voler seguire il tuo stesso percorso.

Lascia sempre parlare le tue dita, le tue orecchie, la tua voce, tutto ciò che contribuisce a sentire, a vedere, a creare bellezza, e godere di tutti gli spettacoli meravigliosi che hai davanti, ringraziando il dono di Dio da parte tua fai percepire tutto questo con gioia e felicità.

* * *

L’amore è una funzione importante. È una funzione di base per qualsiasi ciclo di vita. Se non c’è amore, non c’è Vita. L’amore viene dalla Luce. La luce porta la vita.

L’amore è una delle basi che apre altre strade, compresa la via della compassione, la via dell’apertura, la via della comunicazione, la via del rinnovamento. Quando c’è amore, tutte le porte si aprono, tutti gli aspetti appaiono . Quando c’è l’amore, non c’è più scelta, perché la scelta è già stata fatta, la scelta di vivere l’amore, di essere amore, di rappresentare l’amore.

È uno stato dell’essere che non è fine a se stesso, ma un inizio, un inizio a tutte le cose, un’apertura a tutte le possibilità . Ecco perché molti esseri, molte energie di Luce, hanno insistito enormemente, negli ultimi anni, su queste nozioni. Perché è attraverso l’amore che tutto è possibile nel divenire, e che altre nozioni molto importanti possono così raggiungerti.

Siamo anche noi, gli Angeli, ricevitori d’amore. Per questo a volte ci chiamiamo Amori, e speriamo di comunicare queste energie che ci abitano a quante più persone possibile.

* * *

Beato chi sa cogliere la luce, beato te quando cogli la luce.

La Luce che dà ogni potere, la luce che dà ogni conoscenza, la luce che illumina le idee, che dà le idee geniali. Più luce metti nei tuoi pensieri, più sono chiari, meno sono invasi da dubbi, risentimenti, credenze, limitazioni e più sono aperti alla vita.

Un pensiero aperto alla vita è un pensiero costruttivo di luce. Se invochi la mia luce, puoi fare qualsiasi cosa, puoi capire tutto, puoi analizzare tutto, puoi guarire, puoi essere nella gioia perché la luce ti porta la comprensione della vita, la comprensione dell’amore.

La luce è amore cristallizzato.

La luce è il tuo amore che si diffonde nel mondo.

Invoca la luce dentro di te. Più sei chiaro, più facile sarà per te raggiungere le cose , perché ciò che ti impedisce di raggiungere è tutto ciò che ha a che fare con paure o limitazioni. Più luce metti e meno limiti hai, più puoi superare tutti i tuoi ostacoli e io faccio luce anche di notte, siamo senza tempo, siamo in grazia, siamo in azione, siamo tuoi servi e godiamo it perché siamo stati creati per questo.

Certamente quando le nostre qualità si riversano nelle vostre case e si perdono, a volte abbiamo l’impressione di non fare bene il nostro lavoro, ma lo continuiamo senza indugi, senza problemi, perché sappiamo che un giorno la vostra casa sarà piena, che voi saprà tappare con amore i buchi energetici delle vostre paure, dei vostri limiti, delle vostre convinzioni e dei vostri giudizi.

L’amore agisce come un sughero, come un cemento e le vostre case filosofiche sono allora molto chiare, ben pronte a ricevere le nostre energie. capire. Un flusso di luce si riverserà su di te ora, lascia che si riversi nei tuoi pensieri, lascia che illumini tutti i tuoi sentimenti, i tuoi risentimenti in modo che tu possa catturare l’amore fulmineo, la semplicità, la passività. Possa la mia luce ora portarti tutto il mio amore.

* * *

Alchimista: LELAHEL, quali sono le cause profonde della malattia

LELAHEL: La pace sia con te!

Alchimista, il paziente è colui la cui salute è compromessa, creando un disturbo nel suo corpo fisico. Molte malattie sono il risultato della tua ignoranza delle leggi naturali e soprattutto di una cattiva alimentazione. Se i microbi, esseri del microcosmo, sono in grado di creare un’alterazione della salute, è perché il tuo tasso di vibrazione è diminuito e questo può avere diverse cause.

Il primo è, come ho appena detto, cattiva alimentazione, scarsa igiene.

La seconda riguarda alcune malattie che hanno le loro cause nell’anima del malato.

In questo caso, il paziente non può sottrarsi al disturbo dell’equilibrio fisico indipendentemente dalle misure di stile di vita adottate.

Alchimista, i quattro elementi: Fuoco, Acqua, Aria e Terra, essenziali per la tua opera di rigenerazione, hanno memoria. Quando turberai l’armonia di uno di loro, vivrai nel tuo coro, nel tuo corpo, le disarmonie di cui sei stato l’autore.

È nelle vostre vite precedenti che dovete cercare le cause di alcuni dei vostri disturbi organici.

Dite a chi devasta le foreste e turba l’armonia delle acque, a chi fa guerre chimiche e batteriologiche inquinando l’aria, che la disarmonia degli elementi crea ferite nella loro anima. Queste piaghe saranno notate durante la loro vita presente e futura.

Alchimista, il tuo corpo fisico fatto di minerali, metalli, acqua e aria. Se contaminate l’acqua, la bevanda, per nuocere a vostro fratello, in una delle vostre vite future soffrirete di un’imperfezione legata all’elemento corrotto: il sangue.

La leucemia, ad esempio il cancro del sangue, trova qui la sua giustificazione.

Se distruggi con il fuoco per nuocere a uno dei tuoi fratelli, soffrirai di una malattia nervosa o di un disturbo mentale.

Se distruggi la foresta senza motivo, inscrivi codici nella tua anima che appariranno in seguito sotto forma di disturbi allo stomaco o irritazione polmonare.

Non cercare altrove le cause di alcune malattie che si verificano dopo che sono state prese tutte le regole igieniche. Anche se ti parliamo di eredità, sappi che lo è

Tu che scegli i tuoi genitori e la tua anima sai perché è così.

Possa La pace essere con te.

* * *

Luce di luci,

divino LELAHEL ,

dammi l’illuminazione interiore

che mi permette di capire tutto con precisione.

voglio esprimere al mondo intero,

in modo chiaro e semplice,

verità, bellezza e amore.

Voglio essere il faro vivente,

che conduce sulla strada della vita reale,

e che protegge da ogni naufragio.

Fammi trasmettere

la tua luce cosmica purificatrice e risanatrice,

a tutti i miei fratelli che l’accettano,

da questa sorgente di luce che sgorga

dal cuore del mio divino Ego.

E se questa intensità mi eleva a tutti i livelli,

permettimi, lodevole Dio ,

rimanere sempre umili e grati.

* * *

6 - lelahel
6 - Lelah

Lelah è il nome della radice con le lettere Lamed Lamed He.

Lelahel è considerato l’angelo della fortuna

Lelahel è un angelo perfetto per la contemplazione, per apprezzare la bellezza delle cose. È uno stimolante intellettuale, ci permette di vedere dove sono le risorse universali. Ci aiuta a capire i messaggi del nostro subconscio.

Discussione del trigramma (nome radice)

La prima lettera (Lamed) è l’angelo del Signore (Mlak) che è un’emanazione dello spirito, quindi Lelahel è l’espressione della bellezza divina. Il secondo Lamed rappresenta il tutto, il tutto. L’He viene da Mshe (Mosè) il profeta, il saggio che simboleggia il nostro spirito.

Così Lelahel ci appare come un raggio di luce che ci trasmette un messaggio di incoraggiamento e stimolo.

Arcani dei Tarocchi per l’angelo Lelahel: L’impiccato, l’impiccato, il papa

* * *

Comunicazione dell’Angelo LELAHEL

Io sono Pace nella Materia.

Sono l’espressione dell’Amore Divino nella Materia.

Io sono l’espressione dell’Amore di Dio in tutte le cose.

Io sono la Pace del tuo corpo.

Io sono l’Espressione di Dio nel tuo corpo.

Io sono la Pace sulla Terra, e questa pace può manifestarsi solo quando sei in pace con il tuo corpo.

Sono la Bellezza di Dio nel tuo corpo.

Il tuo corpo è la modalità di manifestazione di Dio sul tuo piano.

Io sono l’Amore e la Pace Divini. Attraverso di me entri in contatto con questa pace.

Attraverso di me entri in contatto con la Presenza.

Attraverso di me entri nella consapevolezza del tuo stato di essere Divino.

Accogli questa consapevolezza nel tuo corpo.

LELAHEL, ti do il benvenuto.

* * *

HABITAT PSALLITE DOMINO LELAHELQUI A SION; ANUNZIATA INTER GENTES STUDIAS EJUS 

6 - Lelahel

Modulo di chiamata dell’angelo custode

“ Festeggia  LELAHEL che siede in Sion, proclama ai popoli le sue opere   ” (Sal 9, v. 12 )

INVOCAZIONE

LE – LELA – LELAHEL

Cosa si può ottenere da LELAHEL

1°. – Trattamento delle malattie.
2º. – Illuminazione spirituale.
3º. – Reputazione e fortuna nel mondo della scienza e delle arti.
4°. – Ottieni l’amore da una persona felice.
5º. – Protezione contro la tentazione di acquisire ricchezze con mezzi illeciti e contro l’eccessiva ambizione…

Invocazione

LELAHEL , ti ringrazio Signore, Signore LEAHEL , Dio Salvatore ,

tu che hai assistito il popolo etiope sotto il nome di ABGD (ABGED)
ti ringrazio per questa sosta, nel cammino, che mi offri.
Permettimi LELAHEL
di condividere con i miei fratelli
l’abbondanza dei beni di cui mi hai circondato.
Ispirami, Signore, con il desiderio di guarire i malati;
il desiderio di risanare ed equilibrare le anime in crisi.
Se la mia memoria dovesse rimanere nel mondo,
permettimi, o Signore LELAHEL !
che le mie opere di gentilezza,
filantropia, generosità, altruismo siano ricordate ;
e che la mia ambizione è solo quella
di essere portatore di soluzioni felici per tutti.
Che l’amore che ispiri sia l’amore che ispiri tu,
che la scienza che esce da me sia la tua scienza,
che l’arte che esprimo sia quella della tua parola divina.
AMEN – AMEN – AMEN

LELAHEL sollecita


Ti ho dato il potere di creare, affinché attraverso di te si possano esprimere verità eterne;
Ti ho dato il potere di restaurare tutto ciò che i tuoi fratelli, nel loro pellegrinaggio umano,
hanno frantumato, reso obsoleto, passato, impossibile.
Voglio che le persone vivano felicemente attraverso di te;
e che tu dia loro conforto e salute;
Voglio che nella tua luce vedano la Mia Luce.
Affinché tu possa essere un faro
in questo arduo cammino di conquista della coscienza,
ti ho dotato di grandi capacità
per l’Arte e per la Scienza,
e così, ti ho reso un uomo famoso.
Cerca di non deludermi, di non utilizzare
questo capitale esclusivamente per il tuo profitto.
Domani ti troverai di fronte a dure realtà
e il bene che ora dispensi intorno a te
sarà la tua ancora di salvezza.
Pellegrino, stai attraversando l’ora difficile delle lusinghe, degli
onori, delle vittorie,
e hai bisogno di tutta la forza della tua anima
per mantenere questo corso senza corromperti.
Rimani in contatto con Me, non separarti
dalla fonte della Luce Eterna. <888>